HAKUNA MATATA

  • Hakuna matata
  • Hakuna matata
  • Hakuna matata
  • Hakuna matata
  • Hakuna matata
  • Hakuna matata

Favola della savana … una favola  senza pensieri? una storia leggera? qualcuno può pensare, una storia tra le più complesse ed articolate, quella che si celebra dietro questo titolo. Di pensieri sono tanti, che passano nelle menti e nei cuori di tutti i personaggi, pensieri buoni e cattivi, com’è sempre stato dall’inizio dei tempi… metti il testo shakespeariano, per eccellenza : Amleto, ambientalo in una savana tanto vicina al nostro presente, ed il gioco è fatto… Ecco la storia di un principe, che ingannato o dallo zio è costretto a fuggire e cercare una nuova identità, fin quando il fantasma del buon padre torna, per dargli fiducia in se stesso, nei valori e negli ideali che ha sempre saputo di sapere… Una favola tra le più belle e più emozionanti, questa che racconta  la storia più celebre di ogni epoca.

In scena , la savana, la sua tribù che vivono i giorni  e le notti con la conoscenza ed il sapere della tradizione e della saggezza, tutto all’ombra della rupe degli eredi , un grande monolite di kubrikiana memoria, che rappresenta la concretezza, la giustizia, la verità…. il passato, ma soprattutto il futuro, di questa tribù, di ogni tribù….Ecco allora l’alternarsi della danza tipica maory sulla musica di oggi, ecco dunque alternarsi i personaggi più cattivi con i” buoni” per eccellenza. In un micro universo,  che è il teatro, il macro universo ed il destino di una popolazione,e pensare che è solo una favola….