PETER – Il musical della fantasia

  • _3001698Placeholder
  • _3001834Placeholder
  • _3001993
  • _3002106
  • _3002168
  • _3002185
  • _3002299
  • _3002495

Chi di noi, in fondo, non è rimasto un po’ bambino dentro? Probabilmente è per questa ragione che da sempre ha tanto affascinato la favola di Peter Pan: il fanciullo che non è mai cresciuto e che vive sull’ Isola che non c’è. Una favola tra sogno e realtà, proprio come le vite di ognuno di noi. Un pendolo che oscilla tra quotidianità e fantasia. Fantasia: elemento cardine di questa meravigliosa storia. E’ grazie alla fantasia che Wendy, la più grande dei fratelli Darling, riesce ad incontrare Peter Pan e il suo magico mondo fatto di pirati, bimbi sperduti, cascate di panna e alberi di zucchero filato. E’ grazie alla fantasia che può cominciare il viaggio da Londra verso l’isola che non c’è: viaggio che in un primo momento rappresenta solo una mera fuga dalla realtà, dalla voglia di crescere e responsabilizzarsi − cosa che viene chiesta proprio alla piccola Wendy dai suoi genitori. Ma in un secondo momento, la stessa Wendy, proprio sulla tanto agognata isola, si troverà ad affrontare problematiche importanti: il dover accudire i piccoli bimbi sperduti, trasmettere loro l’amore materno. E poi affrontare la cattiveria e le angherie dei pirati, guidati da Capitan Uncino. Dopotutto la vita sull’Isola non si rivela cosi facile come aveva immaginato. E questo viaggio, forse, servirà a capire la bellezza sì della spensieratezza tipica dell’età fanciullesca, ma anche l’importanza e la necessità di dover crescere e imparare ad affrontare i problemi della vita.